L'ARTICOLO





L’articolo è quella parte del discorso che serve a precisare meglio il nome a cui si premette. La funzione dell’articolo è quindi quella di individuare, determinare il nome.

Ieri sera al ristorante ho mangiato una pizza buonissima, condita con il pomodoro, la mozzarella e le verdure grigliate. Poi, ho preso anche un dolce: un ottimo tiramisù.

L’articolo non compare mai da solo, ma sempre prima del nome a cui si riferisce.
L’articolo ha lo stesso numero e lo stesso genere del nome a cui si riferisce.
Gli articoli possono essere determinativi o indeterminativi.


•    Gli articoli determinativi

Indicano qualcosa di ben distinto e determinato, qualcosa di noto e conosciuto da tutti.
Ad esempio:

Il cane del nonno si è ferito l’orecchio destro.
Lo studio del dentista è a pochi passi da qui.
La palestra è aperta fino alle 22:00.

Quali sono gli articoli determinativi?

Maschile singolare:   il, lo, l’
Maschile plurale:   i, gli
Femminile singolare:    la, l’
Femminile plurale:   le


•    Gli articoli indeterminativi

Indicano qualcosa di indeterminato, ignoto, impreciso. Ad esempio:

Un giorno partirò per l’Australia.
Il protagonista di quella favola per bambini è uno gnomo.
Un’amica mi ha appena detto di essere stata licenziata.

Quali sono gli articolo indeterminativi?

Maschile singolare:   un, uno
Femminile singolare:   una, un’

Gli articoli indeterminativi non hanno il plurale.


•    Uso degli articoli determinativi

IL, I

Si usano davanti a nomi maschili che iniziano per consonante

il telefono

il forno

il vestito

i telefoni

i forni

i vestiti

LO, GLI

 

 

 

 

 

 

 

Si usano davanti a nomi maschili che iniziano:

  • per vocale
  • per x, y, z
  • per s + consonante
  • per gn, ps, pn

 

Attenzione: lo davanti a vocale diventa l’

 

l’orologio

lo zucchero

lo xilofono

lo yacht

lo strappo

lo gnomo

lo psicologo

l’occhio

gli orologi

gli zuccheri

gli xilofoni

gli yacht

gli strappi

gli gnomi

gli psicologi

gli occhi

LA, LE

Si usano davanti ai nomi femminili

 

Attenzione: la davanti a vocale diventa l’

 

l’acqua

la maglietta

la sciarpa

le acque

le magliette

le sciarpe

 

•    Uso degli articoli indeterminativi

UN

Si usa davanti a nomi maschili singolari che iniziano:

  • per consonante

(tranne x, y, z, s + consonante,

gn, ps, pn)

  • per vocale

 

un esercizio

un banco

un libro

un avvocato

un insegnante

un orologio

UNO

Si usa davanti a nomi maschili singolari che iniziano :

  • per x, y, z
  • per s + consonante
  • per gn, ps, pn

uno straccio

uno gnocco

uno scoglio

uno zio

UNA

Si usa davanti a nomi femminili singolari

 

Attenzione: se il nome inizia per vocale, una diventa un’

una macchina

una rosa

un’orchidea

 

•    Gli articoli partitivi

Dei, degli e delle sono delle preposizioni articolate, ma possono anche essere usate come plurale degli articoli indeterminativi: in questa circostanza prendono il nome di articoli partitivi; equivalgono agli aggettivi indefiniti alcuni/alcune, qualche.

Ad esempio: Leggo un libro → Leggo dei libri
                 Ho comprato uno zaino  Ho comprato degli zaini
                 Mangio una pesca  Mangio delle pesche

 
Le forme singolari del, dello e della, indicano una parte di un insieme e significano un po’ di.

Ad esempio: Aggiungi del sale alla minestra  Aggiungi un po’ di sale alla minestra.
                 Passami dell’olio  Passami un po’ di olio.
                 Prestami della crema  Prestami un po’ di crema.

 

Clicca qui se vuoi svolgere gli esercizi relativi a questo argomento


Sapere Più - Centro Servizi Scolastici

questi contenuti sono curati dal
Centro 
Sapere Più - a Milano dal 1996 al servizio di chi studia

Corsi di Italiano per stranieri